5 TIPS, consigli, per organizzare un viaggio in moto.

In questo post, vi darò dei consigli su come organizzarsi in caso dobbiate affrontare un viaggio in moto. Logicamente non partendo da casa con la moto. Ma prendendo un aereo e di seguito noleggiando una moto nel paese che vi accingerete a visitare. Come ho fatto in Vietnam, Laos, Cambogia, India e Thailandia.

  1. NOLEGGIARE LA MOTO. Se avete intenzione di visitare il paese in questione con la moto, PRENOTATE il noleggio in anticipo! Vi sconsiglio vivamente di arrivare dal noleggiatore senza prima aver fissato la moto, principalmente per due ragioni: rischiate di non trovare ciò che volete per quanti giorni volete; e la preparazione ed il check up della moto potrebbe richiedere un pò di tempo, facendovi perder uno o due giorni sulla tabella di marcia. Quindi fate delle ricerche in internet, contattate l’azienda di noleggio, assicuratevi che si affidabile, scegliete la vostra moto e mettetevi d’accordo sulla tariffa, su ciò che è incluso e non incluso nel prezzo. Mi raccomando, ricordatevi di chiedere delle borse laterali! Saranno le vostre valige per tutto il viaggio!
  2. PRENOTARE L’HOTEL per la prima e l’ultima notte di viaggio. Vi sembrerà una cosa superficiale, ma l’hotel che prenotate sarà un pò il vostro punto di riferimento durante tutto il viaggio on the road. Sarà il posto dove lascerete i vostri trolley per tutta la vacanza… già perchè quelli non ve li potrete portare in moto. Sarà quello che vi aiuterà a trovare l’esatto indirizzo del vostro noleggio. Sarà quello a cui chiederete indicazioni sulla strada per uscire dalla città, sarà quello dove dovrete sentirvi un pò come a casa. Sarà quello dove tornerete l’ultima notte o le ultime ore prima del volo di rientro, per recuperare i trolley ed infilarci tutto ciò che avevate messo nei borsoni della moto. Quindi scegletelo con cura, e se possibile, vicino al vostro noleggio  moto.
  3. VALIGE Partite con le  valige che usate normalmente durante i vostri viaggi. Ricordatevi di portare dei borsoni di stoffa leggeri, ripiegati, perchè una volta giunti in hotel, dovrete prendere dalle valige il necessario per il vostro viaggio on the road e metterlo nelle borse della moto. Le borse potranno essere morbide o rigide, ma comunque sia , saranno usurate dal tempo e dallo sporco. Quindi i borsoni in stoffa sono necessari per apporvi i vostri abiti ed il resto delle cose. E sopratutto questi borsoni si adatteranno con la forma a tutti i tipi di borse da moto. Ok , quando tirerete fuori i vestiti non saranno come appena usciti dalla lavanderia, ma in un viaggio del genere, certi dettagli sono davvero futili! E poi: cosa mettere in una valigia del genere? Sicuramente metterete quello che volete, ma non dimenticatevi: Guanti da moto, tuta da acqua, qualche corda per legare meglio le valige o qualcosa al portapacchi, repellente per insetti e gel dopopuntura, scarponcini impermiabili da usare mentre viaggiate in moto,o meglio ancora stivali da moto se andate in un posto abbastanza freddo, occhiali da sole, protezione solare, guida del paese, per me lo sapete è Lonely Planet, macchina fotografica, gopro con scafandro, e gps installato nel cellulare (andrà benissimo Google Map).
  4. ORGANIZZARE L’ITINERARIO Forse il punto più difficile. Dopo aver studiato bene il paese, e aver capito grossomodo cosa volete visitare, iniziate ad appuntarvi un’itinerario giorno per giorno. Ricordatevi che spesso e volentieri le condizioni delle strade e del traffico non sono come le nostre. Ciò significa che se per percorrere 300 km normalmente qui impieghereste 3 0re, in un posto come il Vietnam o l’India potrebbe richiedere 7/8 ore. Decisamente troppo, anche perchè le condizioni di guida sono estenuanti a volte, e sarà facile andare sull’orlo di un esaurimento nervoso. Quindi se volete godervi  un pò il viaggio vi consiglio di non fare tappe più lunghe di 250 km. Massimo. Se non avete una cartina specifica e aggiornata delle strade, usate Google map, e chiedete conferma anche alla gente del posto. Spesso ci sono nuove infrastrutture appena costruite, che vi faciliteranno la vita, non di poco.
  5.  CARICARE LA MAPPA Se non comprate una sim card del paese, non avrete internet lontano dagli alberghi o da strutture con wifi. Quindi prima di lasciare l’albergo ricordatevi di caricare l’itinerario su google map, di ingrandire tutto il tragitto tramite il touch screen, perchè poi l’applicazione ne terrà memoria anche quando non avete internet. Più ingrandite, più avrete le strade nel dettaglio quando state viaggiando. Di solito Google Map dà più opzioni di tragitto, per andare dal punto A al punto B. Spesso quella che evidenzia in blu è la principale e la migliore, ma non sempre è così. Potrebbe scegliere una scorciatoia con meno km, che però si inoltra in sperduti villaggi e risaie, facendovi perdere un sacco di tempo. Quindi dovete capire se quella che vi propone è davvero la strada principale e più diretta per raggiungere la vostra meta. Come fare? Cercate di scegliere sempre la strada più “spessa”, quella  più cicciottella dovrebbe essere quella più agevole. E per sicurezza chiedete alla gente del posto prima di mettervi in strada…

Insomma l’importante è prendere con filosofia i fuori programma, che in questi contesti, ci possono essere, ve lo garantisco! Sangue freddo e spirito d’iniziativa è ciò che serve ad affrontare un viaggio del genere!!

4 commenti su “5 TIPS, consigli, per organizzare un viaggio in moto.

  1. Ottimo decalogo, anzi pentagolo 😉.
    Vedo che avete viaggiato molto in Asia. Che ne direste di un coast to coast degli States? Magari con due Harley? Ne ho viste migliaia radunarsi a Sturgis, dev’essere entusiasmante!

    Mi piace

    • Ciao Andrea! Grazie mille!!! 🙂 Logicamente il Coast to coast degli States è già nei nostri progetti… Ma dato che è abbastanza agevole come viaggio, pensavamo di farlo quando siamo un po’ più “grandicelli”! Te lo hai già fatto? Adesso volevamo tuffarci in queste esperienze un po’ più fuori dal comune e più avventurose… abbiamo già in mente qualche posticino niente male per i prossimi viaggi on the road…spero di poterli realizzare presto… non sto nella pelle!!! 😉

      Piace a 1 persona

      • Si, io l’ho fatto (sono più grandicello😄) in auto con moglie e figlio. In effetti come dici tu è più agevole, ad ogni modo è un gran bel viaggio

        Piace a 1 persona

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: